Cosa prevede la normativa per le operazioni di smaltimento legno?

Il processo di smaltimento legno, così come tutto il ciclo dei rifiuti prodotti sia a livello domestico che a livello industriale, è disciplinato da leggi italiane e da Direttive e Regolamenti dell’Unione Europea. La normativa Europea più recente è quella del Regolamento 2014/955/UE. L’intero processo di prelievo, raccolta, riciclo o smaltimento presso un centro di discarica è controllato e regolato dalla normativa vigente. L’Unione Europea indica un quadro giuridico preciso per il controllo dei rifiuti sia a livello domestico che industriale concentrandosi soprattutto sulle operazioni di riciclo e recupero dei rifiuti.

Per avere maggiori informazioni sulla normativa il Codice Europeo Rifiuti (CER) con cui viene classificato il legno è lo 03. All’interno di questa categoria fa parte il legno derivato dagli scarti della produzione industriale ma anche da rifiuti domestici come, cassette per la frutta, imballaggi vari, travi, assi, potature, mobili vecchi.

Perché è importante riciclare il legno?

Le aziende che si occupano di prelievo, trasporto e smaltimento del legno devono quindi rispettare la legislazione vigente. Oltre al rispetto della normativa, per non incorrere in sanzioni, riciclare il legno è una scelta ecologica importante. Il legno infatti è un materiale al 100% naturale e organico, è facilmente riciclabile perché si pulisce con facilità, è biodegradabile al 100% ed è quindi facile da recuperare e riciclare.

Il legno è un materiale importante per le nostre azioni quotidiane, non può quindi essere semplicemente buttato via. I rifiuti del legno devono seguire un processo di riciclo e trasformazione ben preciso che solo un’azienda altamente specializzata e competente potrà svolgere.

Cosa succede dopo la raccolta e il prelievo del legno?

Contattando un’azienda del settore si può prenotare o concordare un servizio di prelievo e raccolta del legno. Una volta prelevato il legno viene trasportato presso uno dei centri di raccolta e riciclo o eliminato tramite lo smaltimento in discarica.

Come funziona il processo di riciclo del legno?

I rifiuti del legno vengono trasportati presso appositi impianti di riciclaggio. Il legno è un materiale che per sua natura ben si presta ad essere riciclato quindi per la maggior parte viene recuperato e utilizzato nuovamente nel ciclo produttivo. Dal riciclo del legno presso i centri di riciclo si ottiene un materiale di prima qualità. In questi impianti il legno viene pulito, frantumato ridotto in piccoli pezzi che nel gergo vengono chiamati chips, viene poi ridotto a scaglie, asciugato e ripulito ulteriormente.

E’ importante quindi riciclare gli oggetti di legno che abbiamo in casa rivolgendosi ad un’azienda seria e competente che si occupi del processo di prelievo e trasporto legno presso uno dei centri di riciclo autorizzati. Il legno riciclato viene reinserito nel ciclo produttivo e utilizzato soprattutto per produrre imballaggi protettivi per le nostre merci.

Cosa succede se il legno non è adatto ad essere riciclato?

Se per svariati motivi i rifiuti di legno prodotti sia a livello domestico che industriale non sono adatti ad essere riciclati o trasformati, possono comunque essere smaltiti secondo la normativa. L’azienda incaricata infatti si occuperà di prelevare e trasportare il legno presso un impianto di termovalorizzazione che utilizzerà il legno per la produzione di energia e calore. Questo procedimento viene detto incenerimento del legno. Anche in questo caso occorre seguire il processo previsto dalla normativa vigente per lo smaltimento del legno. Se il legno non è adatto all’incenerimento viene trasportato in discarica.

Ancora più di tutti gli altri rifiuti, il legno è un materiale pregiato e importante per la nostra vita quotidiana a cui bisogna prestare particolare attenzione nelle fasi di prelievo, raccolta e smaltimento. E’ importante quindi avvalersi dei servizi di aziende competenti in materia. Quindi con mobili che non utilizziamo più, assi del letto, o scarti prodotti durante una ristrutturazione di casa, o anche semplici scarti delle potature del giardino, occorre occuparsi delle fasi di prelievo e raccolta con cura e attenzione.