A casa sei pieno di lampadine rotte e non sai cosa fartene? In azienda hai la necessità di smaltire una grossa quantità di neon ma non sai qual è il modo più corretto? Ecco una piccola guida al corretto smaltimento di neon e lampadine usate.

Come smaltire correttamente lampadine e neon?

Per capire come procedere correttamente allo smaltimento lampadine occorre innanzitutto capire quale tipo di lampadina o di neon abbiamo fra le mani.

smaltimento lampadineSono tanti, infatti, i tipi di lampadina che si possono trovare in commercio e che di conseguenza devono essere smaltiti una volta che non funzionano più. Se si tratta di lampadine alogene oppure delle vecchie lampadine ad incandescenza, si possono buttare in piccole quantità nella raccolta indifferenziata. Invece le lampadine a led, fluorescenti, i neon e le lampadine a vapori di sodio devono essere conferite presso le isole ecologiche in quanto si tratta di rifiuti definiti RAEE e quindi potenzialmente pericolosi per l’ambiente. Ovviamente lo smaltimento lampadine e neon dipende molto pure dalla quantità di materiale che si deve smaltire. Infatti un conto è lo smaltimento di piccole quantità di lampadine, un altro invece è lo smaltimento di grossi quantitativi, ad esempio ad opera di un’azienda o di un’industria. In questo caso, infatti, può risultare scomodo o comunque insufficiente rivolgersi all’isola ecologica più vicina e può risultare più conveniente invece rivolgersi a specialisti del settore che possano risolvere in modo specifico il problema, anche con l’utilizzo di mezzi idonei per il trasporto.

Perché smaltire correttamente neon e lampadine?

Il corretto smaltimento di lampadine e neon usati consente di preservare l’ambiente da un altissimo tasso di inquinamento. Infatti qualunque sia il tipo di lampadina al suo interno sono contenuti degli elementi chimici e dei materiali che possono essere inquinanti, se non potenzialmente pericolosi addirittura.

Un corretto smaltimento dei rifiuti, soprattutto quelli classificati come RAEE, è quindi anche un modo per salvaguardare la propria salute. Inoltre è importante anche ricordare che lo smaltimento nei prodotti diversi nei giusti modi è un obbligo di legge. La normativa attualmente vigente, infatti, impone lo smaltimento adeguato.

La legge indica anche che i rivenditori di lampadine sono obbligati a ritirare i prodotti usati e rotti ma questa soluzione può essere indicata solo quando ci sono pochi pezzi di lampadine o di neon da smaltire. In caso contrario il consiglio è sempre quello di contattare una ditta specializzata.

A chi rivolgersi per lo smaltimento di neon e lampadine?

Per richiedere lo smaltimento di neon e lampadine in grossa quantità occorre rivolgersi a ditte specializzate che possono soddisfare qualsiasi esigenza di smaltimento in modo corretto.

A Milano un nome di riferimento è sicuramente quello della ditta Smaltimento.milano.it che da anni è specializzata in questo settore. La ditta ha prezzi molto convenienti può occuparsi del ritiro a domicilio di qualunque quantità di neon e di lampadine. Una volta ritirato il prodotto, poi, la ditta si occupa di smaltirlo nel modo corretto e di consegnare al cliente tutta la documentazione necessaria a riprova dello smaltimento, utile in caso di controlli da parte degli enti adeguati.

Per riuscire a quantificare il costo dell’operazione, i clienti possono contattare direttamente l’ufficio commerciale della ditta Smaltimento.milano.it e richiedere non solo maggiori informazioni ma anche un preventivo gratuito per toccare con mano la convenienza dei servizi offerti.

I preventivi vengono rilasciati sempre in tempi davvero brevi rispetto alla richiesta ricevuta dal cliente. La ditta può svolgere il servizio di smaltimento di lampadine e neon su tutto il territorio di Milano e della sua provincia.